DOZZAJ2013 – XI Dozza Jazz Festival – Domenica 7 aprile

Domenica 7 APRILE 2013 – ore 21
Teatro Comunale di Dozza (BO)

DOZZAJ2013 – XI Dozza Jazz Festival

CARLO MAVER/GIANCARLO BIANCHETTI Duo
Carlo Maver – bandoneon
Giancarlo Bianchetti – chitarra

a seguire:
CIRANDA QUARTET
Letizia Magnani – voce
Michele Francesconi – pianoforte
Gabriele Zanchini – fisarmonica
Roberto Rossi – batteria, percussioni
Presentazione del cd “Errante”

Il Duo Maver/Bianchetti propone una selezione di brani composti dal bandoneonista Carlo Maver che invitano ad un viaggio che profuma di tango e atmosfere mediorientali attraverso suadenti melodie e momenti di improvvisazione.

Carlo Maver – flautista, bandoneonista, compositore, ma soprattutto un viaggiatore solitario, un uomo che da solo ha attraversato terre esotiche, in particolare terre mediorientali come: Kurdistan, Mali, Uzbekistan, Albania, Afganistan, viaggi che inevitabilmente hanno condizionato la vita e ovviamente anche la musica di questo artista. Maver è un musicista che parte sempre dalla melodia per poi sviluppare attorno ad essa tutto il suo discorso musicale sempre lirico e impregnato di Tango e sonorità mediterranee. Allievo del grande maestro argentino Dino Saluzzi ha all’attivo due cd a suo nome; “Spaesaggi” realizzato nel 2002 e “12 Nodi “uscito nel 2007.

Giancarlo Bianchetti – Chitarrista e percussionista, diplomato a pieni voti in chitarra presso il conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara   è attivo professionalmente dai primi anni ’90 con una  intensa attività concertistica che lo ha  portato  a collaborare con musicisti come Jack Walrath, Steve Grossman, Tony Scott, Carlo Atti, Marco Tamburini, Ares Tavolazzi, Sandro Gibellini, Piero Odorici, Pietro Tonolo. Dal 1990 collabora con la cantante bolognese Silvia Donati, con la quale ha portato avanti negli anni diversi progetti musicali in particolare dedicati alla musica brasiliana. Dal ‘95 al 2004 ha fatto parte del gruppo che accompagna il cantautore Vinicio Capossela, con cui ha partecipato alla registrazione di tre CD (il Ballo di S.Vito, LiveinVolvo, Canzoni a manovella) e recentemente ha suonato nella formazione di Gianmaria Testa.

CIRANDA QUARTET
Letizia Magnani – voce
Michele Francesconi – pianoforte
Gabriele Zanchini – fisarmonica
Roberto Rossi – batteria, percussioni

Il progetto “Ciranda Quartet” è nato quasi cinque anni fa per volontà della vocalist Letizia Magnani affiancata dal pianista Michele Francesconi,  dal fisarmonicista Gabriele Zanchini e dal batterista Roberto Rossi. Tra jazz, fado, choro, il repertorio che il gruppo propone attinge prevalentemente dagli autori brasiliani contemporanei come C. Buarque, E. Lobo, E.Gismonti, Guinga. L’intento è quello di rendere omaggio attraverso una personale  lettura in chiave jazz, alla grande tradizione musicale di lingua portoghese tra la Lusitania e il Brasile.  ”Errante” è il primo cd del “Ciranda Quartet” inciso  per l’etichetta “DodiciLune”. Questo primo lavoro del quartetto, rappresenta un viaggio ideale verso il Brasile, partendo dal nostro Paese, attraverso il bacino del Mediterraneo. Un percorso che racchiude viaggi di altri viaggiatori, e di musicisti affascinati da nuovi paesaggi, visti o soltanto immaginati.  Le composizioni della pianista triestina Adriana Vasques, del pianista siciliano Salvatore Bonafede e degli altri autori presenti nel cd si alternano ai brani del repertorio brasiliano condividendone la poesia e l’intenzione espressiva, fondendosi in un’ atmosfera unica pur ispirandosi ad un retroterra culturale apparentemente diverso e lontano nel tempo.

Letizia Magnani – Ha approfondito lo studio della vocalità moderna con La Verne Jackson, Martina Grossi e Tiziana Ghiglioni e si sta diplomando in canto jazz presso il Conservatorio ” A. Buzzolla” di Adria. Nello stesso Conservatorio ha partecipato come corista al progetto ‘Synkretismos de las americas’ – per solisti, big band e coro diretto dal compositore ed arrangiatore Paolo Silvestri con la partecipazione di Barbara Casini. Ha frequentato i seminari di Nuoro Jazz, Arquato Jazz e Sant’ Anna Arresi. Si perfeziona in canto di tradizione orale con Francesca Breschi e Giovanna Marini. Da anni si dedica all’approfondimento della lingua e della musica tradizionale portoghese, in particolare del Fado, interessandosi anche alla musica brasiliana. Ideatrice e fondatrice del Settetto ‘A lingua portuguesa’ e del ‘Ciranda Quartet’, ha collaborato  con Domenico Caliri, Stefano De Bonis, Michele Francesconi, Gabriele Zanchini, Roberto Rossi, Edu Hebling, Giancarlo Bianchetti, Fabio Tricomi e Maurizio Piancastelli, Roberto Bartoli. Inoltre ha collaborato  come corista con David Riondino e Francesca Breschi nel progetto ‘Il cantico dei Cantici’ assieme a Daniele Mencarelli, Angelo Lazzeri, Fabio Battistelli e Alessandro Paternesi.

Michele Francesconi – Diplomato in pianoforte e musica jazz. Insegna “pratica pianistica per il jazz“ presso il Conservatorio Antonio Buzzolla di Adria. Ha all’attivo diverse pubblicazioni discografiche, tra le quali: ITALIAN TUNES, Z- Best Music, 2006, MOZART IN JAZZ, Splasc(h) Records, 2007, RECITAL TRIO , Widerlook, 2008, QUINTORIGO PLAY MINGUS, Sam Productions, 2008,  PANE E TEMPESTA di Paolo Damiani, Egea, 2010, TWICE, A Beat Records, 2011.La sua attività di musicista lo ha portato ad incontrare e collaborare con musicisti della scena
jazzistica nazionale e internazionale, tra i quali Mauro Negri, Achille Succi, Marco Tamburini,
Gabriele Mirabassi, Paolino Dalla Porta, Massimo Manzi, Ada Montellanico, Gianluca Petrella,
Maurizio Giammarco, Eddie Gomez, Anders Jormin, Tim Berne…
Ha suonato in diverse rassegne tra le quali: Jazz in Bianco e Nero (Brisighella), Musica in gioco
(Ravenna), Itinerari Jazz (Trento), Concerti Aperitivo al M.I.C. (Faenza), Torrione Jazz Club (Ferrara), Ravenna Festival, Nuoro Jazz, Crossroads (Massalombarda), Festival Atlantide (Verona). Marni Jazz Club (Pescara), Metamorfosi del Contemporaneo (Cesena), “Le vie del suono” (Levico Terme), “Valdarno Jazz” (Arezzo).

Gabriele Zanchini – Fisarmonicista e pianista ha studiato fisarmonica con  Simone Zanchini e si sta diplomando al Conservatorio di Adria in pianoforte jazz. Ha collaborato e tuttora suona, fisarmonica e tastiere, con diverse orchestre e band sia  nell’ambito folk romagnolo e pop  che in ambito jazz . Guida un suo trio jazz al fianco di Paolo Ghetti e Gianluca Nanni.

Roberto Rossi – Batterista e compositore, diplomato in fagotto presso il Conservatorio G. Martini di Bologna, ha studiato le congas con il percussionista portoricano Daniel  Barrajanos approfondendo poi lo studio delle percussioni in Brasile.
Ha lavorato con: Ray Mantilla, Helio Delmiro, Jack Walrath, Parto delle Nuvole Pesanti, Louis Lima, Ney Portilho ed è batterista ufficiale della cantante Rosalia de Souza.
Ha partecipato al JVC Festival di Roma, Catania Jazz, Festival Latino Americano a Modena, Torino e Milano, Projeto Seis e Meia (Teatro Alberto Maranhão – Natal, Brasile), Veneto Jazz , Marostica in Jazz, Spiritus Mundi (Costiera Amalfitana).

Questa voce è stata pubblicata in In calendario e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.