Talita kum

Sabato 13 APRILE 2013 – ore 21
Teatro Comunale di Dozza (BO)

PERSONAE – Percorsi Teatrali
Riserva Canini

“TALITA KUM”

Immaginato e creato da Marco Ferro e Valeria Sacco
Con: Valeria Sacco
Disegno luci: Andrea Narese
Disegno del suono: Stefano De Ponti
Musiche originali: Luca Mauceri, Stefano De Ponti, Eleonora Pellegrini
Consulenza tecnica: Sergio Bernasani
Una Produzione Riserva Canini Teatro
Con il sostegno di Festival Immagini dell’Interno di Pinerolo (TO), Festival Giardino delle Esperidi (LC), Rete Teatrale Aretina (AR) Teatro Gioco Vita (PC), e di Théâtre Gérard Philipe de Frouard – Scène conventionnée pour les arts de la marionnette et les formes animées (Nancy – France)

Vincitore del Festival Trasparenze 2012 di Modena

Talita Kum è uno “spettacolo – illusione” che si rivela così forte da contraddire il senso della logica e della realtà.
Mettere la vita nella condizione di essere osservata nel suo esserci e nel suo non esserci, nel suo fluire e nel suo mancare e insieme allo spettatore vivere questo mutare, attraverso il potere di immedesimazione e di illusione del teatro di figura. Vivere con il pubblico il dubbio: chi anima chi? Dove comincia la volontà? Chi conduce e chi segue? Cosa dà energia e cosa ne toglie? O chi? Qual è il legame tra la forza, il motore, lo slancio e la direzione che viene scelta, e l’azione che viene agita?
Lo spettacolo percorre una storia: c’è una creatura in nero, un’ombra, che vive in una donna immersa in un sonno profondo, quasi infinito. C’è un allarme che scatta, un’emergenza, ci sono delle tracce da seguire per comprendere come poter far tornare il respiro nella donna marionetta, ci sono delle voci della realtà e dell’intimità, c’è una musica che incalza e chiede di essere danzata, c’è un accordo, un’ armonia da ritrovare.
Lo spettacolo, proprio per la sua complessità tecnica, ha avuto diverse fasi di lavoro che hanno anche coinciso con la progressiva costruzione e evoluzione della scena. La prima presentazione avviene al Festival Immagini dell’Interno di Pinerolo nell’estate 2010, grazie al Premio Bando In-Produzione dello stesso Festival. Nel 2011, grazie al sostegno vinto con la Rete Teatrale Aretina, abbiamo condotto una seconda fase di lavoro con presentazioni nei Teatri del Circuito Aretino nella primavera 2011. Nel 2012, grazie all’appoggio di una residenza con Teatro Gioco Vita di Piacenza, abbiamo potuto concludere il percorso presentando lo spettacolo in anteprima al Festival Pre-Visioni di PC, e al Festival Geò Condè di Frouard in Francia in seguito al quale è nata una collaborazione con il Theatre Gerard Philipe di Frouard che ha invitato la compagnia per una residenza artistica conclusiva nell’agosto 2012, divenendo uno degli enti sostenitori dello spettacolo.
Talita Kum ha debuttato nella sua forma definitiva a Modena il 25 ottobre 2012, al Festival Trasparenze, Atelier della Scena Contemporanea.

Riserva Canini nasce nel 2004 grazie all’iniziativa di Marco Ferro e Valeria Sacco con l’intenzione di essere un laboratorio di progetti artistici rivolti al teatro e alle arti plastiche. Gli spettacoli della compagnia nascono sempre da fasi di sperimentazione
nel corso delle quali il soggetto dello spettacolo viene esplorato e suggerisce le tecniche più appropriate alla sua realizzazione. Riserva Canini ha studiato in Italia con Il Teatro dei Sensibili di Guido Ceronetti, Gyula Molnar e Fabrizio Montecchi. All’estero con Philippe Genty e con la Compagnia Handspring Puppet , ha inoltre collaborato con l’Istituto Internazionale della Marionetta di Charleville Mezieres e il Centre School of Speech and Drama di Londra. Nella lirica lavora con As.Li.Co (Associazione Lirica di Como) per le produzioni di Hansel e Gretel (2009) e Rigoletto (2010).
La compagnia ha negli anni creato diversi spettacoli tutti intesi come occasione per esplorare e studiare il linguaggio e la materia teatrale che di volta in volta veniva affrontato: nascono così “La triste storia di un altro diavolo” spettacolo per adulti di burattini in baracca, in tournè in Italia e Spagna del 2004 al 2009. “NU” spettacolo per 12 attori e un’aspirapolvere, selezionato per la Biennale di Drammaturgia Contemporanea di Milano “ La Fabbrica dell’Uomo” nel 2005. “La notte Illuminata” spettacolo per ombre e attori rivolto all’infanzia e prodotto con Teatro Gioco Vita, in tourné in Italia, Svizzera e Francia dal 2006 al 2008. “L’Ordine del Giorno” spettacolo per attori e maschere e ombre, Menzione Lia Lapini 2008. “Hansel & Gretel” spettacolo – laboratorio di teatro d’ombre , distribuito dalla Fondazione Toscana Spettacolo dal 2010 al 2012. E Clic, l’educazione di una freccia spettacolo di strada per oggetti e teatro da tavolo prodotto grazie al sostegno del Festival Il Giardino delle Esperidi 2011. Sono ora impegnati nella costruzione di GRIMM, il nuovo lavoro di ombre e creature animate, rivolto all’infanzia, che debutterà al Fabbricone di Prato nel marzo 2013.

Valeria Sacco (1978 – Milano). Diplomata come attrice alla Civica Scuola d’Arte Drammatica di Milano “Paolo Grassi”. Lavora come Attrice e Marionettista dal 2002 fino a oggi con Guido Ceronetti nella Compagnia Teatro dei Sensibili in diversi spettacoli in teatro e in strada. ( 2002 – M’illumino di Tragico, 2004 – Qohelet , 2009 – Strada Nostro Santuario, Prod. Teatro Piccolo di Milano. 2009 – I misteri di Londra, Prod. Teatro Stabile di Torino e Ods. ) Lavora con Teatro Gioco Vita di Piacenza come attrice e ombrista in Una Topolino alla Millemiglia regia di F. Montecchi. Repliche in Italia, Francia e Svizzera 2005/2006. Lavora col CSS di Udine nella produzione del Giulio Cesare, regia di Paolo Mazzarelli e de Il bicchiere nella staffa, Egumteatro. Nel 2008 Partecipa allo stage con Philippe Genty e Mary Underwood en Bariloche (Argentina ) organizzato dalla UNSAM di Buenos Aires.

Marco Ferro (1979- Firenze). Diplomato in regia e drammaturgia alla Civica Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano. Lavora con Gyula Molnar come assistente alla regia in Apocalypse nel 2003, con Teatro Gioco Vita come attore e ombrista in Una Topolino alla Millemiglia, regia di F. Montecchi, repliche in Italia, Francia e Svizzera 2005/2006. Con la compagnia Jolly Roger di Milano per le produzioni del Faust di Marlowe e di Re Lear. Nel 2008 è invitato presso la Central School of Speech and Drama di Londra come rappresentante delle
giovani compagnie di teatro di figura europee, dove ha l’occasione di partecipare ad un Workshop con la Compagnia Handspring Puppet di Johannesburg.
Nel 2009 lavora nell’ambito dell’Opera Lirica per l’ideazione e la realizzazione di marionette, ombre e maschere per il Teatro Sociale di Como, Fondazione ASLICO. E Nel 2010 per il Festival della Val d’Itria nel Gianni di Parigi di Donizetti.

Questa voce è stata pubblicata in In calendario e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.