3 novembre: Cheap wine in concerto!

Sabato 3 Novembre 2012 – ore 21
TRACKS – Tracce d’autore

CHEAP WINE
in concerto!

Presentazione in anteprima del nono album della band “Based On Lies”!!!

Marco Diamantini – voce e chitarre
Michele Diamantini – chitarre e dobro
Alan Giannini – batteria
Alessandro Grazioli – basso
Alessio Raffaelli – piano, tastiere

Ingresso: INTERO Euro 15,00 – RIDOTTO Euro 13,00

I CHEAP WINE, da Pesaro, sono attivi dal 1997 e vantano la più lunga ed intensa storia di autoproduzione mai realizzata in Italia nell’ambito della musica rock. Otto album alle spalle, gratificati dai grandi consensi del pubblico e della critica specializzata, centinaia di concerti in Italia e all’estero, tante canzoni trasmesse da numerose emittenti radiofoniche in Europa e negli Stati Uniti hanno reso inossidabile la reputazione dei Cheap Wine, da molti considerati la più grande rock’n’roll band italiana.

Lo dimostrano anche prestigiosi risultati ottenuti nel corso degli anni:
il lavoro in studio “Spirits” è stato votato dai lettori del Buscadero “miglior album italiano del 2009″, mentre “Crime Stories” (album del 2002) è inserito nella lista dei migliori 50 album di rock italiano NON cantato in italiano redatta nel 2012 da Extra la rivista del Mucchio Selvaggio. Infine “Stay Alive” il doppio CD Live registrato nel 2010 è stato eletto dal magazine on line Roots Highway “miglior album live del 2010″

Ed è proprio la dimensione live il punto di forza dei Cheap Wine, che sul palco riescono ad esprimere appieno tutta la potenza del loro sound chitarristico, capace di sintetizzare, attraverso una lettura del tutto personale, 50 anni di musica rock. Energia allo stato puro, unita ad una padronanza tecnica straordinaria: un concerto dei Cheap Wine è sempre qualcosa di imperdibile.

Difficile, davvero difficile, non subire il fascino dei Cheap Wine. Per tanti motivi, tutti validissimi: si autoproducono in modo professionale, si danno molto da fare per promuovere al meglio la loro musica in Italia e all’estero, se ne strasbattono di non essere trendy, non leccano culi… e, soprattutto, suonano alla grande, come ben pochi hanno fatto prima nella nostra Penisola. Sì, i Cheap Wine sono proprio un gruppo magnifico. (Mucchio Selvaggio)

Cosa è il rock in Italia? Andate a vedere i Cheap Wine per capirlo. Una band che è rock come nessun’altra nel nostro paese. Una band impressionante per forza musicale e strumentale. Hanno un suono ormai loro che dal vivo fa venir voglia di saltare sui tavoli. Hanno un repertorio e un tiro da paura. E hanno un approccio ineccepibile, che sul palco mette la musica prima dell’ego. Questo dovrebbe essere il rock in Italia. Questi sono i Cheap Wine.  (Mescalina)

Un concerto elettrizzante, feroce, torrido, torrenziale e anche romantico. I Cheap Wine sono una grande rock’n’roll band.  (Buscadero)

Il doppio live, così come l’hanno concepito i Cheap Wine, è un monumento alla musica della band, è un’opera coraggiosa e preziosissima  dove è racchiusa tutta la loro storia dal 1997 al 2010, 13 anni costellati di grande musica, di straordinaria passione e di incrollabile tenacia, una musica che è cresciuta, mutata, cambiata ma che ad ascoltarla adesso, tutta d’un fiato, non risente degli anni sulle spalle e risulta granitica, un marchio di fabbrica di una band che dimostra di aver raggiunto una grande personalità e una propria identità… (Backstreets)

I Cheap Wine ce l’hanno fatta e con “Stay Alive!” ci consegnano un album live che rimarrà nella storia del rock in Italia. (Buscadero)

DISCOGRAFIA: Based On Lies (2012), Stay Alive! (2 CD – 2010), Spirits (2009), Freak Show (2007), Moving (2004), Crime Stories (2002), Ruby Shade (2000), A Better Place (1998), Pictures (1997)

Il nuovo album dei Cheap Wine si intitola “Based On Lies” ed è il nono della band in 15 anni di attività. I due precedenti lavori “Spirits” e il live “Stay Alive” hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti: rispettivamente, miglior album italiano del 2009 secondo i lettori del Buscadero e miglior disco dal vivo del 2010 secondo il web magazine Roots Highway.
“Based On Lies” è un disco estremamente eclettico che mostra tutte le sfaccettature dei Cheap Wine, mettendo in luce la loro grande versatilità.

Le atmosfere variano dal rock’n’roll allo swing, dalla canzone d’autore alla ballata desertica, affrontando, nei testi, lo smarrimento provocato dalla crisi economica e da una situazione sociale che sta ripercorrendo i passi della grande depressione del secolo scorso.

L’incipit di molti libri e molti film è “Based on a true story” (basato su una storia vera). Per avvertire il lettore e lo spettatore che l’opera non è frutto di fantasia, ma riporta – o si ispira a – fatti realmente accaduti.
“Based On Lies” (basato su falsità) è invece il mondo attuale secondo la definizione che ne danno i Cheap Wine, attraverso i testi del loro nuovo album. Un mondo fondato sulla finzione, dominato da mass media che manipolano la realtà fornendone ai popoli una visione distorta, parziale e ingannevole.

Quella che il filosofo statunitense Noam Chomsky ha denominato “Strategia della manipolazione”, vede realizzata la sua più completa ed efficace applicazione in quest’epoca di profonda crisi economica: la parte più debole della popolazione, travolta dalla “piena” di una recessione che sta assumendo contorni catastrofici, viene bombardata da messaggi che tendono a distrarla e poi a spaventarla, rafforzando il senso di colpa, provocando rassegnazione e sostenendo l’impunità di chi ha generato e continua a fomentare i focolai della crisi.

Una risposta a 3 novembre: Cheap wine in concerto!

  1. Pingback: Al via la nuova stagione! | Compagnia Teatrale della Luna Crescente