13 aprile: Canti e cunti contro le mafie – DOZZAJ2O14//:Off

Domenica 13 APRILE 2014 – ore 20.30
DOZZAJ2O14//:Off
Teatro Educativo & Talèa

“CANTI E CUNTI CONTRO LE MAFIE”

Teatro, parole e musica per una cultura della responsabilità
con:

Tommaso Marchini, Corrado Boldi, Rocco Casino Papia, nell’estratto dello spettacolo per ragazzi “Mal di Mafie”

Annalisa Cantàro – voce
Rocco Casino Papia – chitarra
nel concerto-sottotitolato “Rosa canta e cunta” dedicato a Rosa Balistreri, cantastorie e cantautrice siciliana, figura di riferimento della lotta contro la mafia.

e con la partecipazione di:
Enrico Colajanni – presidente e fondatore dell’associazione antiracket LiberoFuturo – Palermo e di Addiopizzo
e rappresentanti dell’associazione Libera di Bologna e Banca Etica
Coordina: Valerio Zanotti

All’interno della 4° edizione di “CIVICA – Iniziative di cultura antimafia” e delle iniziative per i 15 anni di attività di BancaEtica, andrà in scena una serata contro le mafie dedicata all’educazione alla legalità e alla corresponsabilità in collaborazione con Libera – Presidio “Alberto Giacomelli” del circondario Imolese, all’Associazione Antiracket Libero Futuro, ad Addio Pizzo di Palermo, al Gruppo di Iniziativa Territoriale di BancaEtica Filiale di Bologna e al Combo Jazz Club di Imola. Parlare di educazione alla corresponsabilità e di antimafia oggi significa riferirsi anche a realtà come il teatro e la musica che lavorano nelle scuole e sui palcoscenici, affiancando e arricchendo le iniziative di istituzioni, associazioni e liberi cittadini.
www.liberofuturo.net
www.libera.it
www.roccocasinopapia.com/talea
www.teatroeducativo.it
Talèa
La cantante siciliana Annalisa Cantàro e il chitarrista Rocco Casino Papìa si incontrano in brani che appartengono alla tradizione del folclore ed in composizioni di autori contemporanei siciliani, rigenerati per Talèa, appunto, in altri territori musicali (e geografici). Lo spettacolo-concerto ”Taléa – Rosa canta e cunta” ruota attorno alla poetica di Rosa Balistreri, voce di grande spessore espressivo perchè segnata dalla tragicità dell’esistenza umana, oltre che artista che ha lasciato tracce indelebili nella storia musicale dell’isola.

Annalisa Cantàro
A dieci anni inizia lo studio della chitarra classica sotto la guida del Maestro Nello Alessi presso l’A.GI.MUS. di Siracusa. Vincitrice di numerosi concorsi solistici nazionali, frequenta master class tenute da chitarristi di fama internazionale (Tilman Hopstock, Waller&Maxwell, Letizia Guerra). Dopo il conseguimento del compimento inferiore di chitarra classica  presso il conservatorio “V.Bellini” di Catania, si dedica allo studio del canto lirico con la soprano siciliana Giovanna Collica, esibendosi in vari concerti da solista e in varie formazioni. Nel 2006 entra a far parte dell’Associazione “Riscopera” di Firenze nata in seno all’Accademia Musicale di Firenze. Sotto la guida del Maestro Giovanni Verona (maestro di sala al Teatro Comunale di Firenze) interpreta i ruoli di Marcellina e Cherubino ne “Le Nozze di Figaro” e di  Zerlina in “Don Giovanni” di Mozart  in una versione ridotta delle suddette opere, esibendosi in teatri e club prestigiosi dello scenario musicale fiorentino (Teatro Puccini, Teatro del Sale), ottenendo successo di critica e di pubblico. Nello stesso periodo frequenta le lezioni di musica da camera tenute dalla pianista Federica Ferrati presso l’Accademia Musicale di Firenze. L’incontro folgorante con la voce di Rosa Balistreri cambia il corso delle sue vicissitudini musicali, inducendola ad approfondire il repertorio della grande artista folk e poi della musica siciliana in generale.

Rocco Casino Papia
“Inizio a suonare la chitarra a dodici anni e dopo “Apache” e “la Bamba” scrivo la mia prima canzone. Mi appassiono presto alle musiche del mondo ascoltando musica brasiliana, tango, klezmer, balcanica e jazz inseguendone e ricreandone le atmosfere nelle mie composizioni.
Ho suonato con Cristina Renzetti (Jacaré, Guanabara Funk, teatro…), con la Famiglia Scannapiece (O. Bignardi, T. Trevor-Briscoe, L. Bernard, L. Saracino, F. Quero) coi Mooksa (S. Zanchini, A. Alessi, G. Perinelli), con l’Orchestrina Mhu (composizioni per video e teatro) e con Giancarlo Bianchetti, Stefano de Bonis, Gabriele Mirabassi, Cristina Zavalloni, Alberto Capelli, Vincenzo Vasi, Simone Zanchini, Sergio Krakowski, Liron Man, Joana Queiroz, Nicola Guazzaloca, Rogerio Tavares, Roberto “red” Rossi, Stefano Fariselli, Olivia Bignardi, Alberto Fiori… Attualmente suono e compongo nei seguenti progetti: Casino Papia 4th (con M. Frattini, T. Trevor-Briscoe e D. Garattoni), Jacaré (due dischi all’attivo), Trio 118 (con S. de Bonis e Tim Trevor-Briscoe), Circolo Odeòn (con M. Zanotti, Tim Trevor-Briscoe, M. Ruviaro e B. Piperno), Talèa (con Annalisa Cantaro), Guanabara Funk (con M.Zanotti, F. Squassabia ed altri), Man-Papia Duo (con Liron Man – Israele), A.R.Duo (con Alberto Capelli), Duo Dispari (con Roberto “Red” Rossi) ed altri… Ho suonato nel Crossroads Festival, Bologna Jazz Festival, Niteroi Musifest (Rio de Janeiro – BR), Bè BolognaEstate, Triennale d’Arte di Milano, Ad Alta Voce, al Satellite Cafè di Parigi, Centro Cultural Carioca (RJ), live su Radio Rai 2, Rai 1…
Ho suonato e composto per il teatro (Paolo Rossi, P.Billi, S.Vercelli, L.Severo, P.Vergnani) e collaboro dal 2000 con Spell, Teatrodimpresa e Cronopios (Music-Lab) nella formazione del lavoro attraverso la musica. In ambito educativo e didattico ho progettato e condotto laboratori musicali per ragazzi e bambini di costruzione strumenti musicali con materiali di riciclo (“L’orchestra Riciclo” @ Tavolara Film Festival 2011, Posidonia Festival 2011-2012-2013 e stabilmente ”L’Orchestra RIUSOnica” @ Centro Re Mida _ Terre d’Acqua a Bologna), di sensibilizzazione alla musica e di percussioni nelle scuole (scuole medie “Guinizzelli” e “Besta” con Associazione Interculturale Polo Interetnico di Bologna A.I.P.I.; scuole primarie di Reno Centese; Centro Culturale Casa Gialla con ragazzi Rom) e all’interno dell’istituto penale minorile di Bologna (collaborando con il regista Paolo Billi per lo spettacolo 2004 della Compagnia del Pratello “Romeo e Giulietta – una storia”). Nel 2001 conduco un laboratorio con ragazzi kosovari e serbi presso il “Mobile Culture Container” patrocinato dall’OCSE a Mitrovica (Kosovo), oltre a suonare con il gruppo la Famiglia Scannapiece presso la struttura dell’associazione. Musicista di scena, autore ed attore con la compagnia Teatroeducativo.it (negli spettacoli “Piccole scelte per un grande Futuro” sull’educazione alimentare, “Guida responsabilmente”, “Fiabe Bio”, “Orienattivamente” ed altri) e con l’associazione Belleville, Imprò e la compagnia Teatro a Molla nell’ambito dell’improvvisazione teatrale.Oltre all’attività concertistica, attualmente insegno chitarra presso la Scuola Popolare di Musica Ivan Illich di Bologna e presso la scuola Percorso Vitale.”

Teatroeducativo.it è un network di professionisti specializzato nella comunicazione  di contenuti socialmente utili a bambini e ragazzi.
“L’idea di utilizzare il teatro come strumento di comunicazione per i ragazzi ed i bambini nasce nel 2006 da un gruppo di professionisti che dal 1994 operano nel teatro per ragazzi, nel teatro educativo, nell’improvvisazione teatrale e dal 2004 anche nell’ambito del teatro d’impresa. Unendosi a figure professionali nel campo teatrale, medico-scientifico, pedagogico, comunicativo e multimediale questo gruppo di lavoro ha fatto maturare nel tempo una tecnica di comunicazione di grande efficacia: il teatroeducativo. La nostra compagnia è specializzata nella produzione su misura di format  teatrali tramite la progettazione congiunta con il committente. Ci avvaliamo della collaborazione stabile di medici, psicologi e figure professionali specializzate sulla tematica che trattiamo ogni volta.”

Tommaso Marchini. Formatosi nell’ambito dell’improvvisazione teatrale, del teatro ragazzi, della scrittura creativa e del teatro educativo, dal 1994 lavora come docente, scrittore, attore e responsabile artistico in diverse compagnie teatrali a carattere nazionale. Si specializza nel teatroeducativo, metodo di comunicazione teatrale, di cui è il precursore in Italia. Nel 2007 arriva in Spell cominciando la sua avventura professionale di teatrodimpresa in cui scrive, realizza e progetta spettacoli, sketch, video e percorsi di formazione teatrale per le più importanti aziende in Italia. Nello stesso anno, ispirato proprio dalle tecniche di teatrodimpresa®, da vita ad una percorso di sperimentazione sul teatro educativo progettando e realizzando lezioni spettacolo, laboratori, spettacoli, video ed eventi per bambini e ragazzi su tematiche di rilevanza sociale.

Corrado Boldi. Dopo una formazione tecnico specifica in ambito sanitario consegue nel 2007 il Master in Coordinamento delle professioni sanitarie.
Numerosi dal 1995 i corsi di teatro, stage di clownery, laboratori di comicità e corsi di illusionismo, che frequenta, che lo porteranno ad intraprendere l’attività di Comico e Attore. Si esibisce, in locali, piazze e teatri di tutta Italia. Oltre a prendere parte ad alcune trasmissioni televisive, lavora anche come Animatore, finto cameriere, clown, docente di tecniche Teatrali e di improvvisazione. Dal 2007 collabora come FormAttore con la società di formazione Spell (teatrodimpresa). Dal 2008 entra a far parte del Teatroeducativo. Caratteristiche vincenti di Corrado Boldi sono la grande capacità di improvvisare e di coinvolgere il pubblico, oltre ad un’ottima fisicità e capacità attoriali, un mix travolgente.

Enrico Colajanni è il presidente e fondatore dell’associazione antiracket LiberoFuturo nata nel 2007 grazie all’azione dirompente di Addiopizzo. Da allora ha accompagnato alla denuncia centinaia di imprenditori.
Oggi addiopizzo conta 840 imprese che espongono il logo del consumocritico, che non hanno mai subito intimidazioni e tanto meno richieste di pizzo. Inoltre, nessuna di esse è mai comparsa nei libri mastri dei mafiosi o è stata coinvolta in procedimenti giudiziari per vicende di pizzo.
LiberoFuturo e Addiopizzo hanno poi dato vita all’associazione ProfessionistiLiberi allo scopo di coinvolgere nella lotta al racket ed alla Mafia il mondo delle professioni che comunemente viene chiamato “Zona grigia”.
LiberoFuturo è impegnato nella promozione del movimento antiracket in tutta la Sicilia occidentale che, a parte la presenza di Libera, al momento è priva di una presenza efficace dell’antiracket. Naturalmente oltre a costituire associazioni di imprenditori capaci di promuovere denunce si sta esportando la strategia del consumo critico e il movimento dei professionisti.
Oggi la rete di LiberoFuturo conta cinque associazioni ma altrettante sono in via di realizzazione ed il nuovo sito web liberofuturo.net sarà il portale di questa rete.
La pagina web di LiberoFuturo è https://www.facebook.com/pages/Libero-Futuro-associazione-antiracket/330987106415?fref=ts
Il sito dei professionisti è professionistiliberi.org e la sua pagina FB https://www.facebook.com/ProfessionistiLiberi?ref=ts&fref=ts

I commenti sono chiusi.