21 maggio: Subterranean jewish blues

Sabato 21 Maggio 2011 – ore 21
PERSONAE – Percorsi Teatrali & TRACKS – Tracce d’autore
Enrico Fink
SUBTERRANEAN JEWISH BLUES
Cohen, Zimmerman & Co.: alla ricerca di radici ebraiche fra i folk singer americani
di e con: Enrico Fink e Tiziano Mazzoni Acoustic Band
produzione: Officine Della Cultura
con la partecipazione di Franco Minganti
Iniziativa all’interno di “THANK YOU BOB”, progetto-tributo dedicato al 70° compleanno di Bob Dylan

Sul palco Enrico Fink e la Tiziano Mazzoni Acoustic Band percorrono le strade di Bob Dylan, Leonard Cohen, Paul Simon e altri ancora insieme a Franco Minganti, americanista all’università di Bologna, autore di innumerevoli lavori su musica e mondo nord americano. L’obiettivo dichiarato è quello di investigare il rapporto –se e dove esiste– fra grandi autori che hanno disegnato l’immaginario occidentale del ’900, e le loro radici ebraiche: fra la loro musica, le loro parole, e la tradizione e il pensiero ebraico o ebraico-americano. Ne emerge un’immagine nuova e sorprendente di un mondo che forse credevamo di conoscere: un’America dei folksinger, in cammino tra ricerca identitaria e folk revival, idealismo e poesia.

Enrico Fink, musicista, autore e interprete teatrale, ha all’attivo numerose produzioni ed incisioni legate al mondo musicale ebraico. Tornato di recente dal suo debutto brasiliano, è regolarmente in tournée in Italia, Europa e Stati Uniti con programmi musicali che vanno dalla musica ebraica est europea al repertorio sinagogale italiano. Da molti anni tiene conferenze in varie università italiane, europee, nord e sudamericane, e corsi dedicati a storia e prassi esecutiva delle tradizioni musicali ebraiche in particolare, ha insegnato musica ebraica presso la Scuola Estiva di Alta Specializzazione Musicale di Bertinoro. Le sue principali pubblicazioni musicali sono: Quasi Live, ed. Materiali Sonori 2009; La Istoria de Purim (con l’Ensemble Lucidarium), ed. k617 (Francia) 2006; Il Ritorno alla Fede del Cantante di Jazz, ed. Materiali Sonori 2005; Lokshen Patrilineare, primo lavoro a suo nome, ed. Le Vie dei Canti Materiali Sonori 2000; AnimaMeticcia (Materiali sonori, 2009) Klezmer Cronache di viaggi, ed. Frame 1997, in cui canta da solista con l’Orchestra Regionale della Toscana.

Franco Minganti, insegna Letteratura Americana presso la Facoltà di Lingue dell’Università di Bologna. Le sue ricerche si muovono soprattutto in ambito di rapporti tra storytelling, letteratura e gli altri media (cinema, televisione, radio, fumetto, musica, computer). Su tali aspetti ha pubblicato numerosi saggi apparsi in volume e su riviste come Acoma, Amerikastudien/American Studies, Cinema e cinema, Linea d’ombra, Storia nordamericana, RSA Rivista di studi anglo-americani, Letterature d’America. È coautore con Fink, Maffi e Tarozzi della Storia della letteratura americana, autore di X-Roads, Letteratura, jazz, immaginario ed ha pubblicato saggi sul jazz, da Jazztoldtales. Jazz e fiction, letteratura e jazz a Qualcosa sulle immagini in movimento di Billie Holiday (in Giorgio Rimondi, a cura di, Lady Day Lady Nigh: Interpretare Billie Holiday, Greco & Greco, Milano 2003) e Documenting. Ha pubblicato Amiri Baraka-ritratto dell’artista in nero (2007). Insieme a Roberto Barbolini ha curato il Meridiano Mondadori dedicato a Dashiell Hammett.

Tiziano Mazzoni, Bluesman pistoiese, raffinato chitarrista e leader ormai da anni di varie formazioni che si muovono dal blues alla canzone d’autore, partecipando ai principali festival nazionali. Ha pubblicato nel 2006 il suo disco d’esordio come autore: Zaccaria per terra (ed. Horus), ed è in uscita con il suo secondo CD.

www.officinedellacultura.org

I commenti sono chiusi.