EnoDozzaJazz

La programmazione musicale annuale curata dal Teatro Comunale e dalla Compagnia Teatrale della Luna Crescente è arricchita anche da altre sezioni: “ENODOZZAJAZZ – Sorsi di jazz in Enoteca” che presenta appuntamenti e approfondimenti con musicisti di calibro internazionale in incontri “ravvicinati” nell’ambito del jazz (negli spazi dell’Enoteca Regionale, all’interno della Rocca di Dozza), e sempre nell’ambito del festival DOZZAJ, prosegue anche quest’anno la sezione “DOZZAJ://Off” dedicata a nuovi talenti emergenti nel panorama jazz. Inoltre, da quest’anno verrà attivato un Laboratorio-Orchestra dal Combo Jazz Club di Imola finalizzato alla creazione di una vera e propria orchestra di professionisti e semi-professionisti residenti nel territorio. Da ben 27 anni il Combo Jazz Club, nato a Imola nel 1985, porta avanti un intenso lavoro di promozione, divulgazione e valorizzazione della musica sul territorio imolese, e non solo, coinvolgendo e associando appassionati e musicisti.

A questo scopo nel corso degli anni l’Associazione ha curato trasmissioni radiofoniche, promosso attività didattica, organizzato seminari, incontri, concerti, rassegne e festival di rilevanza regionale e nazionale come il “Crossover Jazz Festival”, “Imola Crossroads”, “Cassero Jazz” e “DozzaJazz”, che hanno contribuito a fare di Imola,  Dozza e Castel San Pietro Terme un territorio culturalmente vivo e partecipe.
Il Combo Jazz Club intende creare al Teatro Comunale di Dozza, partner del progetto culturale e artistico, una Orchestra-Laboratorio formata in prevalenza da musicisti professionisti e semi-professionisti residenti nel nostro  territorio. L’organico avrà una direzione collegiale coordinata dai maestri Claudio Zappi e Maurizio Piancastelli, e si svilupperà come un laboratorio work in progress. Avrà una struttura flessibile e potrà lavorare e adattarsi facilmente a diversi ambiti artistici e musicali: dall’accompagnamento di solisti di primo piano e di livello nazionale e internazionale, alla collaborazione con altre realtà artistiche del territorio come compagnie teatrali e di danza, scuole, associazioni culturali, Enti, sviluppando progetti e proposte anche con caratteristiche interdisciplinari. Si cercherà di incentivare l’aggregazione dei musicisti del territorio valorizzando quel patrimonio di talenti e risorse umane e artistiche determinanti per garantire crescita, futuro e vivacità  ad una realtà culturale come la nostra.

I commenti sono chiusi.