31 marzo | Carlo Maver

Sabato 31 Marzo 2012 ore 18
Enoteca Regionale Emilia-Romagna
ENODOZZAJAZZ2012
CARLO MAVER solo
Carlo Maver – bandoneon

Carlo Maver, flautista,  bandoneonista e compositore.

Si accosta non giovanissimo al flauto traverso, lo suona per due anni da autodidatta iscrivendosi successivamente al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna sotto la guida del Maestro GIORGIO ZAGNONI  con il quale si diploma nel 2002.
Nel corso degli anni si appassiona all’improvvisazione e al Jazz. Grazie al maestro ed amico TEO CIAVARELLA, ha la possibilità di svolgere un’attività concertistica che lo porta a vivere esperienze musicali con artisti del calibro di HENGHEL GUALDI, NICOLA STILO, CHERYL PORTER, KAY FOSTER JACKSON, FELICE DEL GAUDIO, ANTONIO MARANGOLO, SIMONE ZANCHINI, STEFANO DE BONIS, JAVIER GIROTTO, FRANCESCA SORTINO. Contemporaneamente coltiva la passione per i viaggi solitari in Paesi esotici e remoti, visita il Kurdistan, il Mali, il deserto del Sahara, l’Uzbekistan e il Turkmenistan, ricavandone esperienze di vita che sono autentiche fonti di ispirazione   creativa per la sua musica.

Attratto da nuove timbriche e sonorità si avvicina al BANDONEON (che suona da autodidatta) attraverso il quale trova una valida vena compositiva. Nel ’98 in collaborazione  con Giampiero Burza, Davide Garattoni e Filippo Mignatti forma un proprio quartetto con il quale propone un repertorio  di brani originali, che spaziano dal Tango al Jazz, con contaminazioni mediterranee….
Nel 2000, subentra a G. Burza il chitarrista Joe Pisto, consolidando la formazione.  Il Quartetto diventa “Maver Quartet”.
Partecipa come solista e in quartetto a varie manifestazioni riscuotendo gratificanti consensi di critica e pubblico, vanta inoltre varie collaborazioni discografiche, fra le quali la più significativa nel disco del ’99 “Teo Ciavarella&Friends”.
Nel 2002 pubblica “Spaesaggi”, lavoro interamente composto da brani originali e più volte ristampato,, realizzato con l’intento di trasmettere la carica comunicativa e l’immediatezza espressa sul palco dalla formazione.
Nel settembre del 2002 parte per l’Argentina, dove rimane sei mesi perfezionando lo studio del Bandoneon sotto la guida del grande Maestro argentino  DINO SALUZZI. Nell’Agosto del 2003 partecipa, con l’attrice ANGELA MALFITANO, al Concorso poetico-musicale “ERMO COLLE” con testo e musiche originali e vince il Premio del pubblico.

Nel Luglio 2003 compie una tournèe in Albania ( “Estate Jazz” organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura) e a settembre 2003 ritorna  a Buenos Aires per proseguire gli studi iniziati l’anno precedente con Dino Saluzzi. Nel 2004 è invitato ad esibirsi come solista alla rassegna Film Festival di Ischia. Ritorna a Buenos Aires per perfezionare lo studio del Bandoneon e lì resta alcuni mesi.
Rientrato in Italia viene invitato alla 1° Rassegna Italiana di Fisarmonica e Bandoneon che si tiene a Bologna nei mesi di Aprile e Maggio: ospiti della Rassegna musicisti come Richard Galliano e Antonello Salis. Suona con il quartetto in piazza Maggiore a Bologna per i festeggiamenti del 1°Maggio. Viene invitato a Berna (CH) per due edizioni del Busker Bern.

Nel 2005 viene ivitato a suonare alla Casa de la Cooperacion di Buenos Aires dal M° Tommassini. Le sue musiche fanno parte degli archivi RAI e Mediaset e vengono spesso usate come commenti musicali  di trasmissioni televisive. Nel 2006 si esibisce con il proprio gruppo per Emilia-Romagna Festival e viene invitato dall’ambasciata italiana in Afganistan per una serie di concerti.
Nel 2007 viene invitato a suonare dal vivo in diretta su RadioRai 3 per la trasmissione “Il Terzo Anello”.
Partecipa alla prima edizione di “Jazz by the Sea” Maceira (Portogallo). Si esibisce come solista nel cortile del Quirinale  con l’orchestra del M° De Amicis e in occasione dell’assegnazione della Laurea ad Honorem di Hebe de Bonafini presidente delle Madres de Plaza de Mayo. Registra il secondo album da solista “12 Nodi” sempre interamente composto da brani originali.

I commenti sono chiusi.