18.3 “PAROLE PER IL FUTURO”


SABATO 18 MARZO 2017 – ore 21.00:
Teatro Comunale di Dozza
Via XX Settembre, 51 – Dozza (BO)
Rassegna PERSONAE – Percorsi Teatrali
Giancarlo Cattaneo / Maurizio Rossato
PAROLE NOTE presenta:
“PAROLE PER IL FUTURO”

“Quando insegni a tuo figlio, insegni al figlio di tuo figlio.”

Talmud

“Parole per il futuro”, il nuovo live di Parole Note esplora la poesia e i testi più significativi di grandi autori che hanno voluto lasciare un messaggio alle nuove generazioni, l’importanza di ogni momento della vita, il valore di ciò che siamo e quello per cui vale la pena combattere, le parole che ognuno di noi vorrebbe lasciare ai propri figli.

• PAROLE NOTE è un progetto musicale e discografico in cui alcuni tra i migliori attori italiani leggono poesie e monologhi. Queste letture si fondono alla musica in un modo totalmente nuovo.
• PAROLE NOTE è infine un programma radiofonico, in onda su RADIO CAPITAL.
• PAROLE NOTE è anche uno spettacolo teatrale.
• “Parole dritte al cuore” è il libro di Parole Note che contiene i testi più belli del progetto.
• Parole Note è un progetto di Maurizio Rossato.

Maurizio Rossato – l’autore
Maurizio nasce a Pavia il 28 Ottobre 1979. Fin da piccolo si appassiona alla poesia. Nel 2001 entra a far parte della squadra di Radio Deejay dove cura la regia del programma condotto da Fabio Volo “Il volo del mattino”. Nel 2010 pubblica il primo disco di Parole Note, album che unisce le sue due più grandi passioni, la musica e la poesia. Primo prodotto in Italia nel suo genere, l’album vede la partecipazione di alcuni tra i più importanti attori italiani e viene anche pubblicato con “La Repubblica” e “L’Espresso”. Nel 2011 inizia la sua collaborazione con Radio Capital: dal disco Parole Note nasce l’omonimo programma radiofonico e gli spettacoli live.

Giancarlo Cattaneo – la voce
Giancarlo nasce a Napoli il 15 Dicembre 1973. È conduttore radiofonico, speaker pubblicitario e presentatore. Nel 1993, nella sua città, inizia il percorso radiofonico e nel 2001 approda a Radio 101 One o One. Dal 2008 è a Radio Capital dove attualmente conduce “Fantasy Factory”, “Crooners&Classics”, “Week end in Classic” ed è la voce di “ParoleNote”. Collabora, inoltre, con Radio Deejay. Ha prestato la voce per alcune campagne pubblicitarie radiofoniche e televisive nazionali. Ha lavorato, in qualità di speaker, autore e presentatore per Sky e Cielo.

“Io non so cosa sia la poesia ma la riconosco quando la sento”, scriveva il poeta inglese Alfred E. Hausman. Ed è tutta da sentire la poesia che da cinque anni Maurizio Rossato propone attraverso Radio Deejay prima e ora Radio Capital con il progetto Parole Note. Parliamo di progetto perché non si tratta solo di un programma radiofonico ma di un “oggetto” che è diventato cd (in uscita il terzo), un libro “Parole dritte al cuore” (edito da Mondadori, con le poesie e i testi che hanno riscontrato più successo), è una consolidata realtà in rete con 100 mila like sulla pagina Facebook, è un sito, un appuntamento su Repubblica.it., e uno spettacolo teatrale.

La poesia, poco letta in Italia, ritrova pubblico attraverso la voce di Giancarlo Cattaneo, la musica, le immagini in un mix che – con l’abilità e le attitudini pop di un dj – sta facendo scoprire o riscoprire grandi autori come Neruda ed Eluard fino agli italiani Alda Merini o Mariangela Gualtieri. Il progetto di Rossato, già regista di Fabio Volo a Radio Deejay, è nato quasi per caso, proprio dalla sua personale passione di lettore puro, non specializzato. Un giorno del 2009 propose a Volo di leggere, in radio, una poesia di Wislawa Szymborska. Il riscontro fu sorprendente tra gli ascoltatori della radio – così come nel download del podcast, per settimane in testa alle classifiche iTunes. Da lì la voglia di farlo diventare un appuntamento regolare e poi una realtà discografica con due cd all’attivo che hanno visto la partecipazione di grandi attori italiani: Favino e Timi, Gassmann e Santamaria e Mastandrea, ma anche John Turturro, Fiorello, Battiato, Battiston e tanti altri che hanno prestato la loro voce.

Spesso, nel programma – che ora vede protagonisti a Radio Capital Giancarlo Cattaneo con Betty Senatore – alle poesie si aggiungono anche stralci di prose, diari, lettere di personaggi famosi. Insomma tutto ciò che è parola, metafora, forza dei significati attraverso l’addensarsi di immagini e suggestioni. La formula semplice quanto efficace del mix di parole, video e basi da djset ha portato negli ultimi due anni alla naturale evoluzione di un live show che ha raccolto spettatori entusiasti in tutta l’Italia nei più famosi contesti letterari internazionali, riunendo sia il pubblico esperto della poesia sia chi si accosta a testi poco conosciuti. Tutti però catturati della scelta di testi non banali, e anche dei classici della modernità, capaci di essere apprezzati da chiunque, specie nella veste multimediale con cui viene proposta dal vivo.

Legate in una sorta di filo narrativo, le poesie ritrovano le origini del genere (per millenni, fino al Medioevo, la poesia fu sempre legata alla musica e non è un caso che le raccolte si siano poi continuate a chiamare Canzoniere, da Petrarca a Saba, o Canti, da Leopardi a Pascoli) e al tempo stesso si avvicinano allo spirito dell’hip hop, della rima ritmata, della spoken poetry, restituendo al pubblico il piacere del testo, della fruizione. Nello spirito del film L’attimo fuggente anche Parole Note sembra far sua la frase di Withman “ciascuno può contribuire con un verso”. E con questa nuova fruizione, da genere confinato negli stretti ambiti dell’accademia, reso noioso dalla scuola o chiuso in circoli autoriferiti, la poesia ridiventa – come la lingua in cui è scritta e detta – un patrimonio da condividere, un bene comune.

I commenti sono chiusi.