Hayward Williams live in Dozza!

Sabato 28 Febbraio – ore 21.00:
TEATRO COMUNALE DI DOZZA
Via XX Settembre, 51 – Dozza (BO)
Rassegna TRACKS – Tracce d’autore
Roots Music Club, presenta:

HAYWARD WILLIAMS – opening act: ALICE PISANO

Hayward Williams – voce e chitarra
Alice Pisano – voce e chitarra

The Reef è il nuovo album del cantautore americano Hayward Williams, è prodotto da Jeffrey Foucault e suonato insieme a Billy Conway (Morphine) alla batteria e Jeremy Moses Curtis (Booker T., Levon Helm) al basso. Dieci nuove canzoni che esplorano l’anima più black di Williams, contaminata non solo dall’indie-folk, ma anche da blues, country e gospel. Continua a leggere

Pubblicato in In calendario | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Programmazione 2015!

Sfoglia il libretto con il programma della stagione 2015 o scarica il Pdf!

“… finisco con domande perché non ho risposte
ma quel che voglio sono risposte”
(da: Julian Beck – Domande – 1963)

È esattamente così!
Pur ricercando risposte su quale sia il futuro del Teatro, dell’Arte, della Cultura… non le abbiamo. Non ora. Non in un’epoca di grandi interrogativi sociali, politici, economici, culturali, come quella in cui viviamo. Il teatro, un certo tipo di teatro, storicamente è stato strumento di “rappresentazione” del reale. Il teatro è per definizione “rappresentazione”, ma qui si pone l’accento su quanto riesca ad essere “specchio” dell’epoca in cui si svolge, di chi lo faccia e di chi lo vada poi a vedere.
E questa contemporaneità che viviamo, il pensiero alla base di questa, è quanto di più lontano ci sia, dall’avere certezze, dall’avere risposte certe ad interrogativi quali erano quelli che ad esempio ponevano Julian Beck e il Living Theatre all’inizio degli anni ’60.
Allora davvero, proviamo a trovare risposte attraverso pratiche quotidiane di ricerca! Ricerca di senso, di genuinità, di rigore, di verità, di chiarezza, di intelligenza, di onestà intellettuale!
Proviamo a recuperare una funzione del “fare teatro”, una funzione che forse negli ultimi decenni si è smarrita (anche da parte di chi il teatro lo fa tutti i giorni)… Proviamo a pensare il teatro come luogo di un cambiamento. Un cambiamento che significhi soprattutto uno sguardo nuovo a ciò che ci circonda, alla realtà, a noi stessi.
Facendo teatro ciò è possibile! Il teatro è il luogo del “possibile”… e anche dell’impossibile, se lo vogliamo. Guardare al futuro con “occhi nuovi” forse può voler dire riuscire a trovare quelle risposte di cui abbiamo bisogno. Fare teatro è osare, perché solo osando, spesso si può riuscire a costruire… o ri-costruire dalle macerie.

Sì, ma “osare” che? Osare soprattutto a cambiare. Cambiare strade che sono diventate troppo tortuose. Cambiare abiti che sono diventati troppo stretti. Cambiare modi e linguaggi che mal si adattano a chi siamo oggi.

Il Teatro Comunale di Dozza, con la direzione ormai da quattordici anni della Compagnia Teatrale della Luna Crescente, prova dunque a cambiare panni e strade! Grandi novità troveranno forma in questo anno, molte delle quali si annunceranno nei prossimi mesi, come quella della nascita di una nuova realtà teatrale che vedrà l’unione di diverse compagnie del territorio bolognese… Ma diamo tempo al tempo… Per ciò che riguarda la rassegna del Teatro Comunale di Dozza, inizia oggi con tredici appuntamenti di musica, teatro ragazzi e cinema (e fin qui, non è cosa nuova per le nostre rassegne), per giungere poi ad una seconda parte nell’autunno prossimo con una parte dedicata quasi interamente alla prosa, pensata ed organizzata insieme ad altre realtà teatrali (e questa invece è una novità).

Tutto ciò sperando che i nostri sguardi riescano ad interpretare in modo nuovo quello che ci circonda e che ciò possa essere condiviso con il pubblico che vorrà essere parte di questo viaggio. O come diceva Julian Beck, sperando di riuscire a “fare un teatro che valga la vita dei suoi spettatori”.
Grazie a tutti!

Corrado Gambi
Compagnia Teatrale della Luna Crescente

Pubblicato in In calendario | Lascia un commento